Muscoli e ossa

C’era una sedia vicino al muro, era sempre stata lì e quella sera decisi di sedermi per rimanere in penombra. Quando mi rialzai una parte di me rimase seduta a fissarmi con i nostri grandi occhi. Così scoprii che faccia avessi quando mi sembrava di essere su un precipizio senza poter indietreggiare né buttarmi. Quando … Leggi tutto Muscoli e ossa

Nella nostra pelle

Fece dei tagli precisi e verticali ai lati del proprio corpo. Scelse di farlo di fronte lo specchio del salotto, posizionato accanto al divano di tessuto blu coperto da un lenzuolo arancione. Quel lenzuolo era un regalo di suo padre che camuffava il regalo di sua madre: il divano blu. Non erano mai andati troppo … Leggi tutto Nella nostra pelle

L’Eroìna e la Motociclista

La spada stava nel fodero e non veniva sguainata da così tanto tempo che la polvere ne aveva preso possesso. L’armatura e lo scudo venivano mangiati dalla ruggire e la nostra ex-eroina che ne era la proprietaria, ogni giorno, in un momento preciso del pomeriggio - tra le 15 e le 16 - e la … Leggi tutto L’Eroìna e la Motociclista

La bambina a testa in giù – 2 parte

«Chi sei?» Urlò la bambina L’animale lentamente sbadigliò «Bughi» disse flemmatico «Mi hai svegliato»  «Ma avevi gli occhi aperti»  «I bradipi dormono anche con gli occhi aperti»  «Che ci fai sul mio albero?» Chiese la bambina  Bughi ci mise due minuti buoni a mettersi appeso al ramo a testa in giù «Questo è il mio … Leggi tutto La bambina a testa in giù – 2 parte

La bambina a testa in giù – 1 Parte

Erica ha 8 anni, i capelli corti, arruffati e neri. Gli occhi castani guardano dietro occhiali da vista rotondi color verde chiaro. Le piace stare a testa in giù, andare in giro camminando sulle mani, anche a scuola. Soprattutto ama dondolarsi a testa in giù dall’altalena che suo padre ha messo in giardino. I suoi … Leggi tutto La bambina a testa in giù – 1 Parte

La signorina Credo e la signorina Boh

La signorina Credo e la signorina Boh avevano due bancarelle ai lati di una larga e lunga strada del centro città, erano lì da moltissimo tempo. Non avevano mai parlato, si guardavano soltanto ma neanche troppo bene. Per esempio nessuna delle due avrebbe potuto dire di che colore l'altra avesse gli occhi. Non avrebbero potuto … Leggi tutto La signorina Credo e la signorina Boh