Bersagli in volo

Fino ai 18 anni la mia vita era solo la mia vita. Non avevo nessuna caratteristica che portasse gli altri a dire qualcosa su di me. Nulla che potesse essere giudicato, problematizzato. Il mio approccio alla vita non aveva nulla a che fare con gli altri, perché gli altri non vedevano nulla. Il mio dentro … Leggi tutto Bersagli in volo

Post lungo lunghissimo

Una sera di luglio di qualche anno fa, con la ragazza del tempo, abbiamo deciso di andare a fare aperitivo “verso la montagna”, perché nelle zone di Catania più vicine al mare si moriva di caldo. Ero già in sedia a rotelle ma avevo un po’ più di forza ovunque, soprattutto nelle braccia e nel … Leggi tutto Post lungo lunghissimo

Chissà!

Chissà chissà chissà. Chissà se il salto dell’ostacolo è privo di fatica, se la dissolvenza sarà di mille colori dei quali non conosco i nomi. Chissà se le mie parole aumenteranno di peso, chissà se il mio peso svanirà. Chissà se della tristezza ne faranno un gelato che ha un sapore diverso per ognuno. Chissà … Leggi tutto Chissà!

Il tempo mio

Una grande percentuale di me è fatta di attesa, l’attesa di qualcuno o di qualcosa, dell’INPS, in fondo è insito nell’essere disabile. Aspettiamo tutti qualcosa ma per qualcuno l’attesa si dilata e contamina ogni aspetto della propria vita. A mio parere, almeno. Senza accorgermene ho iniziato a vivere sulla scia di due tempi: il tempo … Leggi tutto Il tempo mio

Perché imparare a non ridere se puoi imparare a ridere?

Ho frequentato l’asilo e le elementari dalle suore, era la scelta migliore in quel momento per i miei genitori, visto che lavoravano entrambi. I miei ricordi di quegli anni sono prevalentemente in quella scuola, riferiti alla Direttrice e le sue mani da muratore, a Suor T. e il suo divertimento nel pestarci i piedi come … Leggi tutto Perché imparare a non ridere se puoi imparare a ridere?